20 aprile 2013

Verde e bianco per fiori, giacca e...ripieno

Oggi mi sento primaverile...saranno le belle giornate, il caldo che è arrivato, la natura che silenziosamente si tinge di verde, giallo, bianco, rosa.... Insomma, ecco un post in bianco e verde!
Inizio con un omaggio agli splendidi fiori del Susino Goccia d'oro del giardino dei miei genitori. I frutti sono squisiti, ce li contendiamo ogni anno...ma per fortuna la pianta è sempre generosa... 
Ho utilizzato come vaso una teiera in porcellana bianca, da un tocco di romanticismo.
  




Questa invece è la mia (prima) giacca con taglio a uomo, in lana verde con fodera bianca, ancora in fase di lavorazione. Mancano ancora gli orli, asole e bottoni (che trovo sia  la parte più noiosa) ma l'ho postata anche così, imbastita, perché ha quell'aria di vera sartoria che mi piace tanto!
Un bel lavorone...non sembra a vederla ma vi garantisco che la soddisfazione è molta ed è ben proporzionata alla fatica di realizzarla!
E poi...non vogliamo sbagliare qualche volta a cucire? ma certo! ... d'altronde....è così divertente scucire e ricucire! Sinceramente non capisco chi si ostina a non voler scucire ... trincerandosi dietro ad un "Ah, ma io non scucio mica!" Non è per niente simpatico, d'accordo, ma per fare un capo o un oggetto fatto bene, spesso è necessario. E poi serve per capire gli errori e per NON RIFARLI PER NON DOVER SCUCIRE ANCORA!!!
La stoffa è in lana e la fodera è a pois tono su tono della Max Mara. La tecnica che ho utilizzato per confezionarla è classica da uomo, completamente diversa dalle giacche che ho cucito fin'ora. Ad esempio, le maniche sono composte da due parti, manica e sottomanica (manica tipo uomo) per migliorarne la vestibilità e ha le tasche hanno il filetto. 
Prossimamente la posterò finita ed indossata!







E, per finire, ancora bianco! ...e dolcezza... ecco le cassatelle al forno con ripieno di ricotta, gocce di cioccolato, miele e cannella che ho preparato con la golosa ricetta di No sugar please. L'unica modifica che ho fatto alla ricetta originale è che ho utilizzato ricotta vaccina e non di pecora.
Spettacolari...da provare! Sono state un successone!

Ciaoooooo
Sara

1 commento:

  1. Ciao Sara!!! Ma come sono contenta di vedere le tue cassatelle! Il segreto per tirare la pasta è "schiaffeggiarla" bene. All'inizio è sempre un po' troppo elastica, ma poi si arrende! E comunque ti sono venute benissimo! E il ripieno è, come dici tu, una droga. Approvo totalmente! Un abbraccio e a presto!!;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...